Aurelia Peluso la crazy dancer

Nata sotto il segno della danza. La scintilla scocca seguendo la sorella maggiore nelle sale della scuola di ballo che frequentava.

a cura di Aurora Paladini

Nessun sogno è troppo grande se hai la determinazione giusta per raggiungere gli obiettivi che lo costellano e se sei supportato da coloro che ti amano. Parlare con Aurelia trasmette questo: un cocktail di grinta, tenacia, gratitudine e senso del sacrificio.

Si può dire che Aurelia Peluso, cesarina classe 2002, sia nata sotto il segno della danza. Un punto di riferimento sin da piccolissima, quando per gioco seguiva sua sorella nelle sale della scuola di ballo che frequentava. Un gioco che, però, col tempo si è trasformato in un vero e proprio progetto di vita, tanto da rivelarsi fondamentale anche nella scelta del suo percorso scolastico.

Negli anni ha studiato vari stili, dalla danza classica all’hip-hop, senza farsi mancare nulla. Poco dopo aver iniziato il suo percorso al liceo coreutico Ciardo – Pellegrino, intorno ai 14 anni scoppia in lei la passione per le danze latino-americane, uno stile che diventerà il suo cavallo di battaglia.

Primo piano con inchino, della “crazy dancer” Aurelia Peluso.

La partecipazione ai Campionati Italiani di Rimini per la crazy dancer Aurelia Peluso, già nel 2019.

Sono proprio questi gli anni più intensi della sua carriera. Da un lato, il liceo coreutico con le lezioni e gli allenamenti quotidiani; dall’altro la scelta forte di dare il via al suo percorso agonistico entrando nel Team Galeone – Calignano. Dopo soli sei mesi dall’inizio della carriera agonistica, a giugno del 2019 gareggia nei Campionati Italiani assoluti di Rimini, dove si qualifica undicesima, passando quindi di diritto in classe A.

Lo stesso anno gareggia al Campionato mondiale di Sarajevo. E questo è solo l’inizio di una già lunga serie di presenze con risultati più che promettenti. Vogliamo però soffermarci su questi primi due passi fondamentali. Infatti in queste occasioni ha portato davanti ai giudici una coreografia particolare, una vera e propria similitudine della sua vita da ballerina e delle sue scelte: crazy dancer.

Per ciascuna coreografia, ogni ballerino e ballerina sceglie un tema. Aurelia, per il suo debutto, ha scelto di calarsi in un personaggio unico: lei stessa. Crazy dancer è infatti una coreografia che ripercorre il suo viaggio nel mondo della danza. A partire dalla scelta di diplomarsi in danza classica al liceo coreutico fino alla scelta di focalizzarsi sullo studio delle danze latino americane.

All’inizio della coreografia, accompagnata da un brano suonato al pianoforte, esegue degli esercizi alla sbarra indossando un tutù. A un certo punto, però, la musica sembra cambiare, il tulle del tutù prende il volo e il pubblico viene catturato dal ritmo della musica latino americana. Alla fine, come per chiudere il cerchio, torna il brano di musica classica, Aurelia riprende il tutù, lo porta al cuore e chiude lasciandolo definitivamente.

A settembre si aprono le porte dell’Aurelia Dance Studio.

È questo il suo modo di raccontare al mondo la sua scelta di vita. Ma il viaggio non finisce qui. Tutti questi anni a contatto con maestri da tutto il mondo hanno lasciato il segno per Aurelia. E’ rimasta colpita dalla loro cura per allievi e allieve, e dai loro attenti consigli. Così è maturato dentro di lei il sogno di diventare un giorno quello che maestri e maestre sono stati per lei.

Un nuovo obiettivo che Aurelia sta già realizzando. Ha ottenuto, infatti, la qualifica di istruttrice e a settembre si apriranno finalmente le porte dell’Aurelia Dance Studio, un progetto che metterà insieme diversi stili con l’obiettivo di far sentire accolto chiunque sceglierà di entrare in questa nuova realtà.

Tra sogni, sacrifici e traguardi, è sorprendente la gratitudine di Aurelia verso i suoi genitori prima di tutto, i suoi più grandi sostenitori da sempre, e per i maestri che ancora la accompagnano nella sua brillante carriera. Noi siamo impazienti di seguire i prossimi passi e di vederla nel prossimo campionato con la sua nuova coreografia… e chissà, anche sul grande schermo.

Un pensiero su “Aurelia Peluso la crazy dancer a Porto Cesareo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.