Cosimo Rizzello, Antonio Martina ed Antimo Rizzello.

a cura di Alessio Peluso

Cosimo Rizzello, Antimo Rizzello e Antonio Martina rappresentano il cuore pulsante di una testimonianza viva, che traspare negli occhi. A loro affido la ricostruzione del calcio cesarino anni ‘50. Due i campi principali in uso che riportiamo in ordine prettamente cronologico: al primo già noto “Campu di la Korea”, si aggiungerà “Lu Campu di la Santina” che prende il nome da un’antica bottega alimentare, molto conosciuta nel nostro paese. Entrambi avevano caratteristiche simili, riscontrabili nella terra, nella polvere, nelle pietruzze, nelle buche, poiché erano terreni dove si zappava e si coltivavano i lampascioni.

Differenza particolare e curiosa allo stesso tempo, la si nota nel campo della Santina, in quanto in prossimità della linea laterale di destra, vi era la presenza di un palo della luce in mezzo al campo; anch’esso involontariamente prendeva parte alla contesa, ostacolando o interrompendo la corsa dei giocatori.

L’abbigliamento potremmo definirlo abbastanza casuale, le divise rappresentavano una chimera e distinguere i compagni di squadra dagli avversari era un problema quotidiano, nelle innumerevoli sfide in cui erano coinvolti numerosi giocatori che costituiranno per buona parte il Porto Cesareo negli anni a seguire: da Nino Minnella a Cosimo Rizzello, entrambi portieri, passando per i difensori come Salvatore D’Andria, Sergio Ricciato e Pietro Latino, a cui si aggiungeva il cosiddetto il libero Antimo Presicce; aggiungiamo all’elenco Federico Calasso mezz’ala, Alfredo Calasso regista davanti alla difesa e Cosimo Calasso esterno; tra gli attaccanti a disposizione, Gregorio Indirli, Francesco (Ciccio) Latino e Achille Spagnolo; tutte sfide in tono amichevole o al massimo rionale, ma comunque accese.

Nell’immagine sopra il trio dirigenziale del calcio cesarino: a partire da sinistra Cosimo Rizzello, Antonio Martina ed Antimo Rizzello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *