Calcio Saponato a Porto Cesareo 2022

Al termine di una finale tiratissima, ai tempi supplementari decide Cardone, l’uomo dalle 12 finali consecutive. Il Colo Colo termina il match con l’amaro in bocca, per una vittoria a lungo sfiorata.

a cura di Alessio Peluso – Edit Foto by Michelle Durante

Si prevedeva spettacolo ed equilibrio per il rush finale della XII Edizione del Calcio Saponato a Porto Cesareo e così è stato. Nel corso della prima semifinale il confronto tra Deportivo Binacional e River Plate. E nei primi 5′ i peruviani sembrano già chiudere la contesa portandosi sul 5 – 1 parziale. Gli argentini hanno il merito di non affondare definitivamente e limitano i danni chiudendo la prima frazione sotto 10 – 5.

Sì, perchè nella ripresa Falangone (splendido destro sotto l’incrocio) e Luca Indirli riaprono i giochi, con il River Plate che giunge sino al 10 – 9, che riapre clamorosamente la sfida. Minuti finali da brivido per i campioni in carica, che in più occasioni sono messi alle corde, sino a quando a 3′ dalla fine Conte sigla il gol che spiana la strada e scaccia via le paure. 15 – 10 il finale.

Seconda semifinale tra Boca Juniors e Colo Colo. Inizialmente si parte senza Lorenzo Indirli da una parte ed Antonio Basile dall’altra, ma sono i cileni più in palla e dopo pochi minuti si portano sul 3 – 0. Gli argentini corrono ai ripari inserendo Indirli e il match si incanala sul filo dell’equilibrio.

Dal dischetto Rocco Durante decisivo: Colo Colo in finale.

Nella ripresa il Boca Juniors cresce notevolmente e si ritrova avanti 10 – 9 a tre minuti dal termine. La gestione della gara è perfetta, se non fosse per il pasticcio finale: Gian Paolo Albano calcia una punizione verso il difensore Sacco, il quale non si intende con l’estremo difensore Vese; dell’indecisione ne approfitta Cristiano Albano in scivolata per il pareggio del Colo Colo che porta tutto all’extra time.

Qui la stanchezza e la paura di perdere prevale e c’è tempo solo per un botta e risposta che fissa il punteggio sull’11 – 11. Si decide tutto dal dischetto: errori decisivi per il Boca, prima di Lorenzo Indirli (migliore in campo tra i suoi) e Mino Zollino, ipnotizzati da Rocco Durante.

Nella categoria Piccoli Amici gioia Boca Juniors.

Prima della finalissima, c’è spazio per la finale dei Piccoli Amici. A trionfare il Boca Juniors sul Sao Paulo 5 – 3. Angelo Basile si prende la scena e lo scettro di miglior giocatore della sfida.

Al centro Angelo Basile ritira il premio come miglior giocatore: a sinistra e a destra gli organizzatori Mino Zollino ed Alex Gentile.

Arriviamo all’atto conclusivo, in una Piazza Nazario Sauro sold – out. Deportivo Binacional e Colo Colo si equivalgono, con i giovani cileni che tengono ritmi altissimi, nonostante le fatiche della serata. Sugli scudi Cristiano Albano che segna, attacca e limita Cardone, per quel che è possibile. Si va al riposo in parità 6 – 6.

Nella ripresa nuovo vantaggio Colo Colo in apertura, che continua a creare apprensione ai plurititolati. E a 7′ dalla fine la Copa Libertadores sembra svoltare verso il Cile, quando i neroverdi vanno sul 9 – 7. Sembra finita, se non fosse per l’immensa classe di Cardone che con una magnifica doppietta rimanda il verdetto ai supplementari.

Il Colo Colo è sfinito e Cardone si prende la Libertadores con una tripletta, oltre al premio indiscusso di miglior giocatore in campo. E’ 12 – 9 finale, è manita Deportivo Nacional, che per il 5° anno consecutivo trionfa al Calcio Saponato. Poi inizia la festa: a partire dal D.S. Danilo De Pace fino al Presidente Massimo Cordella, passando per l’avvocato Paolo Novembre, show – man del torneo con la sua immancabile parrucca rosa.

E’ il momento della festa: portato in trionfo Paolo Novembre.

Le pagelle dei Campioni

Erroi 7,5 – Partenza difficile con qualche incertezza, poi sale in cattedra nella ripresa e nella gestione del vantaggio. Calcolatore.

Sacco 6,5 – Non è al meglio e si vede. L’infortunio muscolare non lo aiuta. Diligente.

Albano 7 – Poco appariscente, ma la sua presenza è fondamentale per guidare il reparto arretrato. Faro nella notte.

Conte 6,5 – Un po’ in ombra rispetto al solito, ma cerca di rendersi utile al gruppo. Coriaceo.

Cardone 9 – Se non fosse per la sua classe, la Copa Libertadores avrebbe preso un’altra strada. Trascinatore.

Mazzotta 7 – Si fa trovare pronto quando è chiamato in causa. Sul pezzo.

Novembre 8 – Zero minuti in campo, ma è sempre protagonista con i suoi look eccentrici e le dichiarazioni post – gara. Indiavolato.

De Pace D.S. 9 – Tenere unito e motivato il gruppo per tanti anni non è semplice. Lui continua a riuscirci. Guru.

Semifinali e Finalissima: i risultati.

21:00 Deportivo Binacional – River Plate – 15 – 10

21:40 Colo Colo – Boca Juniors – 10 – 10 / t.s. 11 – 11 / d.c.r. 14 – 15 (3 – 4)

22:30 Finale categoria “Piccoli Amici” – Boca Juniors – Sao Paulo – 5 – 3

23:30 Finalissima “Copa Libertadores” – Deportivo Binacional – Colo Colo – 9 – 9 / t.s. 12 – 9

t.s. = tempi supplementari

d.c.r. = dopo calci di rigore

Quarti di Finale

21:00 Deportivo Binacional – Palmeiras – 9 – 7

21:40 Colo Colo – Santos – 23 – 10

22:30 Boca Juniors – Flamengo – 13 – 8

23:20 San Lorenzo – River Plate – 8 – 9

Indirli – River, sorpasso nel finale e San Lorenzo beffato.

Tutto secondo pronostico o quasi nei Quarti di Finale del Calcio Saponato a Porto Cesareo. Nel primo confronto il Palmeiras con una buona organizzazione difensiva e ispirato dalla vena realizzativa di Ferrari, tiene sempre in apprensione i campioni del Deportivo Binacional. I peruviani non si scompongono, venendo fuori nella ripresa guidati dal solito Cardone.

Fin troppo facile la capacità con cui il Colo Colo strapazza il Santos in un match a senso unico. Per la formazione brasiliana, ripescata all’ultimo istante, l’obiettivo quarti è già motivo d’orgoglio. Unica nota stonata per i cileni, l’uscita anzitempo di Antonio Basile, per un sospetto guaio muscolare.

Anche il Boca Juniors compie il suo dovere piegando un mai domo Flamengo. Gli argentini sono guidati dalla fantasia di Lorenzo Indirli e dalla rapidità di Giampaolo Albano, in casa brasiliana troppe defezioni. A quelle di Scatigna, Lecciso, si aggiunge l’uscita anticipata dal campo per l’estremo difensore Greco. Boca in semifinale, Flamengo fuori di scena con l’onore delle armi.

Veleno nella coda per l’ultimo confronto tra River Plate e San Lorenzo. Parte forte il River portandosi sul parziale 3 – 1. Il doppio vantaggio è vanificato nel finale di tempo dalla coppia Zecca – Castelluzzo, che permette al San Lorenzo di essere avanti 6 – 4 all’intervallo.

Nella ripresa i biancorossi spingono, ma il San Lorenzo di mister Pando tiene bene il campo sino a tre minuti dal termine, quando nel giro di pochi secondi Luca Indirli pareggia con un bel tiro da fuori, poi delizia i palati fini con un cucchiaio che significa sorpasso e qualificazione. Il 9 – 8 finale è nel segno di Luca Indirli.

TOP FIVE della serata

  • Luca Indirli 8 – Se il River Plate è in semifinale è grazie ai suoi colpi di genio nel finale. Glaciale.
  • Il pubblico del San Lorenzo 9 – Piazza Nazario Sauro è una bolgia: unici.
  • Cardone 7,5 – Vede i suoi in leggera difficoltà e lui si inventa un altro dei suoi gol in mezza girata. Eterno.
  • L’Inno al bel gioco del Colo Colo 8 – Questi ragazzi meritano una menzione particolare per la qualità espressa in campo. Ora la prova di maturità col Boca Juniors. Determinati.
  • Ferrari – Orlando 7,5 – E’ la coppia d’oro del Palmeiras. Hanno disputato un grande quarto di finale. Trascinatori.

Calcio Saponato a Porto Cesareo XII Edizione – Classifiche finali.

Girone A

Colo Colo 15

River Plate 10

Flamengo 9

Palmeiras 7

Sao Paulo 3

Corinthians 0

Girone B

Deportivo Binacional 15

Boca Juniors 12

San Lorenzo 9

Santos 6

Atletico Mineiro 3

La Equidad 0

  • In ROSSO le squadre qualificate ai Quarti di Finale.

I risultati della Fase a gironi.

Venerdì 29 luglio

21:00 A – Colo Colo – Sao Paulo – 22 – 1

21:40 B – Deportivo Binacional – San Lorenzo – 11 – 7

22:30 B – Boca Juniors – Atletico Mineiro – 15 – 2

23:20 B – Flamengo – Palmeiras – 13 – 7

Sabato 30 luglio

21:00 B – La Equidad – Atletico Mineiro – 3 – 15

21:40 B – Deportivo Binacional – Santos – 18 – 3

22:30 A – River Plate – Corinthians – 23 – 6

23:20 A – Colo Colo – Palmeiras – 14 – 6

Domenica 31 luglio

21:00 B – San Lorenzo – La Equidad – 15 – 5

21:40 A – Colo Colo – River Plate – 18 – 6

22:30 B – Atletico Mineiro – Santos – 5 – 7

23:20 B – Boca Juniors – Deportivo Binacional – 4 – 6

Lunedì 1 agosto

21:20 A – River Plate – Flamengo – 13 – 10

22:10 B – Boca Juniors – La Equidad – 12 – 3

22:50 A – Palmeiras – Corinthians – 26 – 8

Martedì 2 agosto

21:00 B – Deportivo Binacional – Atletico Mineiro – 16 – 15

21:40 B – San Lorenzo – Santos – 15 – 5

22:30 A – Corinthians – Sao Paulo – 8 – 14

23:20 A – River Plate – Palmeiras – 8 – 8

Mercoledì 3 agosto

21:00 B – Santos – Boca Juniors – 8 – 22

21:40 B – River Plate – Sao Paulo – 15 – 5

22:30 B – Deportivo Binacional – La Equidad – 12 – 5

23:20 A – Flamengo – Colo Colo – 7 – 17

Giovedì 4 agosto

21:20 A – Corinthians – Colo Colo – 7 – 30

22:10 B – San Lorenzo – Atletico Mineiro – 15 – 7

22:50 A – Flamengo – Sao Paulo – 9 – 5

Venerdì 5 agosto

21:00 A – Palmeiras – Sao Paulo – 15 – 7

21:40 B – Santos – La Equidad – 14 – 5

22:30 B – San Lorenzo – Boca Juniors – 4 – 9

23:20 A – Corinthians – Flamengo – 8 – 13

La rassegna, tradizione dell’estate cesarina, andrà in scena come consuetudine in Piazza “Nazario Sauro”. Dodici le squadre che si contenderanno la “Coppa Libertadores”.

Mino Zollino, organizzatore della rassegna più importante dell’estate cesarina, ha già provveduto ad acquistare i migliori palloni di spugna in circolazione. La manifestazione “Calcio Saponato” in Piazza “Nazario Sauro” a Porto Cesareo è giunta al suo 12° anniversario e negli anni precedenti ogni dettaglio ha fatto la differenza nella riuscita dell’evento.

Gli organizzatori, il comune, i telecronisti, il pubblico, tutti gli addetti ai lavori e persino i palloni di spugna citati in apertura. Ogni minuzia è, è stata e sarà sempre fondamentale per tirare fuori ogni volta uno spettacolo all’altezza.

La rassegna annuale del Calcio Saponato estate 2022 a Porto Cesareo si trasforma in “sudamericana”, ispirandosi alla Coppa Libertadores. Le compagini si daranno battaglia sul terreno cosparso di acqua e sapone per agguantare l’agognato titolo, dal 2018 in mano al DS Danilo De Pace e al suo gruppo, che hanno scelto il Deportivo Binacional, formazione peruviana.

Calcio Saponato a Porto Cesareo: tra le possibili antagoniste, molto movimento in casa Boca Juniors.

Durante la sessione estiva molto attivo il Boca Juniors del duo Potenza – Zollino. Ben quattro i colpi rilevanti messi a segno: a partire dal nuovo ed esperto portiere Vese, passando per il centrale difensivo Vito Sacco, fino a compiere un doppio colpo in avanti con il fantasista Lorenzo Indirli e il giovane Albano.

Anche gli acerrimi rivali del River Plate non sono stati a guardare, con Peluso tra i pali, Matteo Indirli e Falangone collaudata coppia difensiva, in avanti Luca Indirli. Punta forte sul gruppo invece il San Lorenzo di mister Gianni Pando, mentre il Colo Colo scommette tutto sul bomber Antonio Basile.

Basteranno le varie operazioni di mercato a fermare il dominio dei campioni in carica? Il Deportivo Binacional, tra le sue fila annovera ancora l’eterno Cardone, goleador e leader senza tempo, il sempre decisivo Gabriele Sacco e il ritorno in squadra di Paolo Novembre, miglior giocatore qualche anno fa.

Appuntamento in Piazza Nazario Sauro a partire da venerdì 29 luglio alle 21:00 per i più grandi, la categoria “Piccoli Amici” scenderà in campo sabato 30 luglio alle 19:30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.