Castello di Copertino.

Sabato 2 ottobre a partire dalle 21:00 Massimo Donno presenterà in anteprima il suo nuovo album “Lontano”. Tanti gli artisti illustri che saliranno con lui sul palco, nell’affascinante cornice del Castello di Copertino.

a cura di Alessio Peluso

E’ stato protagonista di uno dei nostri focus musicali negli scorsi mesi. Ne abbiamo decantato il talento alla chitarra, la capacità di comporre e abbinare la musica alle parole. Non a caso in molti giustamente lo hanno rinominato il De Andrè del Salento. Ma nell’ultimo decennio Massimo Donno ha compiuto grossi passi in avanti e la carriera artistica è proseguita in maniera spedita.

Sono tanti i motivi per cui non perdere l’anteprima del nuovo album “Lontano” al Castello di Copertino. Non si hanno ancora notizie precise in merito. Proviamo però a basarci su quanto prodotto negli anni precedenti: da “Amore e marchette”, a “Partenze” fino a “Viva il re”. Sono tutti lavori dallo spessore musicale elevato, ricercando le parole, con ogni dettaglio accompagnato dalla nota giusta.

Massimo Donno.
Nell’immagine Massimo Donno con la sua chitarra.

Anche Biondini tra i protagonisti, storico chitarrista di Francesco Guccini.

Minimo comune denominatore del suo percorso musicale è l’essere accompagnato da musicisti e collaboratori di altissimo calibro. Per l’occasione nel Castello di Copertino vedremo all’opera: Nabil Bey, fondatore dei Radiodervish, con numerose presenze alla “Notte della Taranta; Redi Hasa, violoncellista di origine albanese con la straordinaria abilità di fondere musica classica e tradizionale; Gabriele Mirabassi clarinettista italiano, immerso nella musica jazz; Matteo Resta al basso elettrico, Francesco Pellizzari alle percussioni e Valerio Daniele che spazia dalle chitarre acustiche a quelle elettriche.

Dulcis in fundo Juan Carlos Flaco Biondini, chitarrista storico argentino al fianco di Francesco Guccini e non solo. Nel suo palmares altre collaborazioni illustri accanto a Paolo Conte, Sergio Endrigo e Vinicio Capossela.

Lo spettacolo di sabato 2 ottobre inizierà alle 21:00 nell’affascinante Castello di Copertino. Al suo interno è possibile compiere un tuffo piacevole nella storia. Ad esempio le due incantevoli cappelle, una tardogotica, chiamata “Cappella della Maddalena; la seconda Cappella di San Marco invece ospita tante immagini sacre ispirate alla Bibbia. Nelle sale poi sono custoditi reperti archeologici di indubbio valore e una collection di icone provenienti da Russia ed Albania.

Ovviamente è uno scenario adibito a mostre e congressi, ma questa volta sarà la musica di Massimo Donno a farla da padrona. Per info e prenotazioni si può chiamare al 338/1200398 oppure contattare info@massimodonno.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *