Giovanni Impastato.

Nell’ambito della rassegna culturale “Approdi Letterari”, ai piedi della Torre Costiera, presenterà il suo libro “Mio fratello. Tutta una vita con Peppino”.

a cura di Raffaele Colelli

<<Qui Radio Aut Peppino Impastato è stato ammazzato>>

Era la primavera della notte tra l’8 e il 9 maggio quando a Giovanni Impastato, allora venticinquenne, la mafia uccise il fratello Peppino di cinque anni più grande. Il suo corpo ormai senza vita esplose sui binari di una ferrovia per far pensare a un attacco suicida. Vollero chiudergli per sempre la bocca perché il suo grido di giustizia non potesse più percorrere i Cento Passi e giungere fastidioso a bussare alla porta dove viveva il boss mafioso Gaetano Badalamenti.

Una voce, un grido che dall’ora non ha mai smesso di lottare e far sentire la sua voglia di giustizia andando oltre i Cento Passi, percorrendo migliaia e migliaia di chilometri. Una voce sempre più potente trasferita tra le innumerevoli righe scritte nei libri di Giovanni Impastato, raccogliendo così il testimone e quindi l’eredità di suo fratello Peppino nel contrasto alla criminalità organizzata.

Giovanni Impastato: le info per prendere parte all’evento.

Nel suo ultimo libro ”Mio fratello. Tutta una vita con Peppino” edito dalla casa editrice libreria Pienogiorno ci racconta non solo il dolore e lo strazio personale che ha subito per la perdita violenta del proprio fratello, ma anche il conflitto vissuto tra mafia e antimafia e la sua battaglia, tutt’ora in atto, in nome della verità. Dove, tra l’altro, per la prima volta ci racconta della vita di suo fratello Peppino inscindibilmente legata alla sua.

Sarà un vero onore per noi tutti poterlo ospitare nella nostra meravigliosa Porto Cesareo dove sabato 24 luglio alle ore 21.00 in contrada Torre Lapillo, presenterà la sua ultima opera nella rassegna culturale “Approdi Letterari” organizzata dal comune in questione e presidiata dall’assessore alla cultura Barbara Paladini.

Giovanni Impastato dialogherà con la giornalista Fabiana Pacella, presenzierà l’incontro la dott. Maria Francesca Mariano, giudice penale della corte d’Assise di Lecce. Per partecipare è consigliata la prenotazione al seguente numero 328/2558560, disponibile dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 18:00 alle 21:00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *