Madre Martinez da Galatina.

Nata a Galatina nel 1905 si distinse per il suo alto valore umano e morale. Ora la Beatificazione è più vicina.

a cura di Massimo Peluso

Una nuova “Santa” si prospetta all’orizzonte per il territorio salentino. Si tratta di Madre Elisa Martinez, fondatrice della congregazione religiosa delle Figlie di Santa Maria di Leuca. La “dolce notizia” era nell’aria già da tempo. Grande la gioia sia delle consorelle, sia di coloro che le stavano più vicino spiritualmente e ne invocavano l’intercessione nelle loro preghiere.


Infatti il 13 Ottobre, il Pontefice ha approvato la “venerabilità ” della suora, accogliendo con favore l’inchiesta portata avanti a livello diocesano; essa dimostra, senza dubbi, il valore umano e morale di Madre Elisa Martinez e la purezza delle sue azioni di vita al servizio di Gesù e del prossimo.

Madre Martinez fonda le Figlie di Santa Maria di Leuca.


Elisa nasce a Galatina il 25 Marzo 1905 e la “chiamata” a servire gli ultimi è così prepotente da fondare un istituto religioso, che vanta case sparse per il mondo, persino negli Usa. Oltre 600 consorelle, hanno raccolto l’eredità così importante della fondatrice, occupandosi soprattutto di madri sole e di bambini.
Tuttavia, la strada da percorrere non è stata facile. Infatti, nonostante fosse figlia di una famiglia cristiana, il padre cercò di ostacolarne il cammino religioso, ma dovette arrendersi alla volontà della figlia. Madre Martinez partì nel 1928 per Angers, in Francia, per entrare a fare parte della congregazione delle Suore di Nostra Signora della Carità e del Buon Pastore.


A causa di una salute cagionevole, lasciò dopo qualche anno la congregazione e tornò in Salento; qui fondò la Pia Unione delle Suore dell’ Immacolata, impegnata a favore dei bambini. Solo successivamente, con l’approvazione vescovile a Istituto di diritto diocesano, il nome diventò l’attuale Figlie di Santa Maria di Leuca.


Tra le numerose testimonianze a favore di Madre Elisa, quella più importante è il miracolo che sarebbe successo per sua intercessione ad una madre gravida marchigiana; al quinto mese rischiò, causa gravi complicazioni di salute, di perdere il proprio bambino. Oggi, numerosi fedeli pregano presso la tomba della ” Venerabile”. Madre Martinez ci ha lasciati l’8 febbraio 1991, ma siamo certi che la via verso la beatificazione e santificazione sia solo questione di tempo, per una donna così dedita all’amore puro e disinteressato verso chi soffre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *