Nonna Giuseppina da Galatone forza 100

Classe 1922 ha avuto la forza di attraversare tante peripezie, comprese gravi perdite familiari. Ora però è il momento della gioia.

a cura di Alessio Peluso

Giusto qualche giorno fa, con l’apertura del mese di giugno nonna Giuseppina tagliava il traguardo delle 100 candeline. Sarà l’aria del sud, le belle giornate che abbondano nel nostro Salento o semplicemente la cosiddetta “scorza dura” che alle persone di un tempo non è mai mancata.

Giuseppina De Giorgi veniva alla luce nel lontanissimo 1922 a Galatina, con l’eco della Prima Guerra Mondiale ancora tangibile. Il padre è originario di Galatone, la madre invece di Collemeto. Trascorre 56 anni nel suo paese natio, attraversando innumerevoli difficoltà.

Da piccola perde prematuramente il padre e si coniuga in giovane età con Antonio Pisanello, meglio noto come “Ntunucciu” nel gergo locale. Ma la sorte le gira nuovamente le spalle e si ritrova vedova poco più che ventenne.

La giovane e coraggiosa Giuseppina non getta la spugna e con l’aiuto della madre accudisce con amore la figlia Maria. La sua è una famiglia ad ampio respiro della quale fanno parte nonna e bisnonna, oltre a due cugini e la zia.

Nonna Giuseppina forza 100: il trasferimento a Galatone nel 1978.

Il suo più grande dispiacere è stato l’impossibilità di dedicarsi allo studio, verso il quale ha spinto figlia e nipoti. Ad un certo punto il cambiamento. La figlia Maria conosce e sposa Giuseppe, originario di Galatone. L’obiettivo comune, dopo un periodo a Collemeto, è trasferirsi e vivere a Galatone.

I sacrifici vengono premiati nel 1978. Giuseppina vive in casa con la figlia, il genero, ma soprattutto gli amatissimi nipoti Lucia, Tonino e Sonia. Ben presto da nonna si ritrova bisnonna, sino a raggiungere i 100 anni. E pensare che Giuseppina nella sua vita è stata anche tabacchina, una categoria che tanto ha lavorato, sofferto, ma anche combattuto per i propri diritti.

Ora però non è il momento adatto per tuffarsi nel passato, ma è giusto vivere al meglio il presente: forza 100 per nonna Giuseppina, auguri dalla nostra redazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.