Arte enoica e musica, segni di estate a Porto Cesareo, con Arianna Greco.

Sull’isola dei Conigli in scena l’arte enoica di Arianna Greco, con una dedica al caro concittadino Antimo Presicce.

La Redazione

Porto Cesareo, 4 luglio 2021 – Inizia ufficialmente la stagione degli eventi estivi nella Marina pugliese e Porto Cesareo, grazie ad un’idea dell’assessore Barbara Paladini, decide di iniziare questa lunga trafila con un evento Sui generis. Scenario mozzafiato di questa performance per pochi eletti è stata l’isola Grande ovvero l’isola dei conigli.

Cinquanta persone in tutto, Autorità comprese, per vivere un momento di pura poesia in uno degli scenari più belli del Salento. A far da sottofondo musicale il famoso trio de “La cantiga de la Serena” condotto da Giorgia Santoro, docente di musica presso il Conservatorio di Monopoli. Rievocazione e riarrangiamento di canti antichi oltre che della tradizione Salentina, hanno allietato gli spettatori.

Una performance d’eccezione è stata quella della salentina, anzi della “Cesarina” Arianna Greco, originaria proprio di Porto Cesareo e per la quale, come dichiarato dalla stessa : “E’ stato un onore potermi esibire nella mia terra natia“. La sua performance l’ha vista realizzare un’opera raffigurante il fulcro della vita di Porto Cesareo ovvero l’attività di pesca personificata attraverso la figura di un pescatore intento a ricucire le reti sulla propria barca ormeggiata.

Spettacolo fino a sera in Piazza Risorgimento.

Arianna Greco e il trio “Cantiga della Sirena” sullo sfondo.

Come dichiarato dalla stessa artista è stato scelto di rendere omaggio ad una personalità da poco scomparsa del Comune Cesarino. Si tratta del Pescatore Antimo Presicce da tutti conosciuto come “Delfino” , un pescatore amante della musica e noto a tutti perché mentre ci si trovava a camminare sul lungomare era facile sentirlo intonare canzoni di Domenico Modugno o di Albano Carrisi con tanta passione quanto quella (se non addirittura di più) che impiegava nella pesca. Così l’opera di Arianna Greco è stata dedicata ad un uomo amato dai concittadini affinché anche attraverso l’arte della sua gente possa non essere mai dimenticato.

In serata invece a partire dalle 20,30 la banda di Veglie A. Rieno ha animato il centro di Porto Cesareo. In particolare lo spettacolo ha avuto il suo culmine in “Piazza Risorgimento”, dove le simpatiche majorette in divisa bianco – azzurra, hanno sfilato e marciato a ritmo di tamburo, sotto la scenografica cupola illuminata per l’occasione. Intrattenimento che ha allietato piacevolmente non solo i cesarini presenti, ma anche i numerosi turisti che già affollano il nostro meraviglioso borgo nel periodo estivo.

Nell’immagine in alto Arianna Greco, pittrice d’arte enoica nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *