Don Tonino Bello.

Sarà presentato giovedì dalle 17:00 presso la Biblioteca Comunale “Angelo Rizzello” di Porto Cesareo, il nuovo libro dello studioso Andrea Coppola di Veglie. Titolo? “Don Tonino Bello: uomo e politico della Pace senza confini”.

a cura di Federica Carpentieri

Scrivere di Don Tonino Bello, considerato da molti un profeta di pace, significa conoscere nell’intimo colui che non fu solo un prete ed un vescovo, ma soprattutto un uomo buono; sempre pronto ad abbracciare, realmente e metaforicamente, chiunque avesse a che fare con lui.

Sono passati 28 anni dalla sua morte ma, nonostante ciò, moltissime persone serbano nel cuore meravigliosi ricordi di lui. Del suo essere e del suo avvicinare alla fede in un modo semplicemente intenso. C’è ancora chi ricorda una sera, a meno di un mese dalla sua morte, in occasione del suo ultimo compleanno, tantissimi giovani, dei quali era consigliere spirituale, lo raggiunsero sotto casa per tenergli compagnia in quei momenti difficili.

Suonarono e cantarono con le chitarre per lui che, non timoroso di ciò che il Signore gli avrebbe riservato, disse: “Chissà se il Signore mi darà la forza e la salute di mettermi non avanti a voi, come capofila, e neppure dietro di voi, ma in mezzo a voi”.

Per ricordarne la figura, Andrea Coppola, già dottore in scienze religiose e giovane scrittore vegliese, ha voluto pubblicare un volume a lui dedicato. Il titolo è “Don Tonino Bello: uomo e politico della Pace senza confini”. Edito per le stampe di UniversalBook, sarà presentato presso la Biblioteca Comunale “Angelo Rizzello” di Porto Cesareo giovedì 18 Novembre alle ore 17.00.

Dialogherà con l’autore il professor Giovanni Fai.

Dopo i saluti istituzionali di Silvia Tarantino, Sindaco di Porto Cesareo, e dell’Assessore alla Cultura Barbara Paladini, dialogherà con l’autore il prof. Giovanni Fai, coordinatore della serata.

Andrea Coppola, studioso di uno dei “profeti dei nostri giorni”, afferma nel suo libro che la vita e l’azione pastorale di Don Tonino Bello rimangono simboli di un Uomo, Vescovo e Politico della Pace senza confini. Ci ricorda la sua formazione umano-religiosa, strettamente legata a quelli che furono i suoi grandi maestri di vita. Da San Giovanni XXIII a San Giovanni Paolo II, da Don Lorenzo Milani a padre David M. Turoldo. Tutti influenzarono in profondità la sua vita ed il suo pensiero, sia dal punto di vista culturale e sociale che teologico.

La presentazione di giovedì sarà infatti un incontro all’insegna di rimandi biblici, documenti ecclesiali e cenni agli scritti di Don Tonino Bello. Così l’autore ci aiuterà a comprendere quanto sia importante la testimonianza di vita cristiana del Vescovo di Molfetta. Si invita ogni cristiano a fare riferimento a lui, appellandosi soprattutto alle giovani generazioni. Loro sono chiamate a vivere i valori dell’accoglienza e della solidarietà, della pace e dell’uguaglianza fra tutti i popoli della terra.

Un libro ricco di spunti interessanti. Messaggio principale è quello di abbandonare le “vecchie strade” per riprendere cammini di speranza e di fedeltà al Vangelo. Tutto grazie agli insegnamenti di Don Tonino Bello, uomo semplice in mezzo agli uomini, ancora oggi esempio per tutti di virtù, coraggio e solidarietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *