Belotti e Verratti dall'inizio con il Galles.

a cura di Loris Peluso

Quella che andrà in scena alle 18 allo Stadio Olimpico di Roma, è la terza gara per l’Italia nel gruppo A di Euro 2020. La rappresentativa azzurra, già certa del passaggio del turno, affronterà il Galles in un match decisivo per decretare la capolista del girone. Secondo ipotetici e forse un po’ fantasiosi calcoli, all’Italia converrebbe arrivare seconda nel girone per ritrovarsi in un lato più agevole del tabellone.

Per arrivare seconda però, la nazionale guidata dal CT Roberto Mancini dovrebbe perdere il match, cosa alquanto improbabile da fare volontariamente per una squadra che detiene un record di imbattibilità così longevo. Ci saranno ugualmente molti cambi rispetto ai primi due incontri. Dovrebbe essere rivoluzionata per tre – quarti la difesa, con Acerbi, Bastoni ed Emerson che scalpitano per una maglia da titolare. Il centrocampo vedrà un turnover totale, con in campo la triade inedita Pessina, Cristante e Verratti, che verrà provato da titolare per la prima volta dopo l’infortunio. In attacco riposerà al 100% Ciro Immobile, che lascerà il posto a Belotti.

Italia, i pericoli sull’asse Bale – Ramsey.

Spingono per una chance anche Bernardeschi e Chiesa. I gallesi vogliono a tutti i costi la vittoria prestigiosa, come dichiarato dal CT Robert Page. Non ci saranno troppi calcoli né cambi esagerati nel suo undici e volendo arrivare primo nel girone metterà in campo i migliori effettivi, tra cui ovviamente spiccano il centrocampista juventino Ramsey, l’ala del Man Utd Daniel James e l’esterno del Tottenham Gareth Bale. Quest’ultimo è il giocatore da tenere maggiormente d’occhio, in quanto in nazionale è l’autentico regista offensivo della squadra e non più solo un realizzatore o uno scattista.

Basterebbe vedere il meraviglioso assist per la rete di Ramsey contro la Turchia. Il maggiore pericolo per gli Azzurri è la tenuta psicologica e il dover affrontare un’avversaria così in forma e affiatata utilizzando uno schieramento inedito, per una squadra abituata a giocare a memoria e con un certo tipo di equilibri tattici. I tanti cambi previsti si potrebbero pagare e il Galles, nazionale sempre sul pezzo, potrebbe alla lunga approfittarne. Dubbi di formazione e quant’altro saranno chiariti nel pomeriggio dal campo, il giudice più chiaro e severo. Comunque vada, la certezza è che gli Azzurri saranno ugualmente alla fase finale del torneo.

Italia – Galles, chance d’oro per Belotti.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bastoni, Acerbi, Emerson; Cristante, Verratti, Pessina; Bernardeschi, Belotti, Chiesa.

GALLES (4-3-3): Ward; C. Roberts, Rodon, Mepham, B. Davies; Allen, Morrell, Ramsey; James, Moore, Bale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *