Nonna Mimina.

Momento storico oggi 13 ottobre: Galatone si stringe con affetto attorno alla centenaria Cosima Gatto, meglio nota come nonna Mimina.

a cura di Loris Peluso

Festa grande oggi 13 ottobre 2021 in quel di Galatone, provincia di Lecce. Non si festeggiano figure religiose, ma bensì uno di quegli eventi non proprio frequenti che regalano sempre un sorriso. Si festeggia la longevità di una signora di paese molto speciale: Cosima Gatto, detta “Nonna Mimina”.

E speciale forse non sarebbe sufficiente, considerando che Nonna Mimina sta per entrare nel ristrettissimo elenco di coloro che raggiungono quota 100 anni di vita. Lo stesso sindaco di Galatone, Flavio Filoni, si recherà in mattinata presso la dimora della festeggiata per porgere gli omaggi a nome di tutta la comunità e per tagliare la torta con su scritto “100”, il numero perfetto.

Nel pomeriggio la messa di ringraziamento alle 17 presso il Santuario SS. Crocifisso, alla presenza dello stesso primo cittadino.

Per giungere a quota 100 un buon bicchiere di vino rosso.

Se già arrivare ad un’età come questa non fosse abbastanza inusuale, tutta la storia che c’è dietro lo è ancora di più. Arrivare a questa soglia di età secolare sembrerebbe una questione di famiglia. Non molti anni fa già il defunto marito della signora, il caro Agostino, raggiunse questo incredibile traguardo e nella sua festa predisse che anche la sua adorata moglie non sarebbe stata da meno.

Mai previsione fu più azzeccata. Per i più curiosi nonna Mimina ha svelato i “segreti” che le hanno permesso di compiere questa impresa. Partendo dal carattere e dall’amore di figli e nipoti, fino ad arrivare ad una vita ed una alimentazione sana, senza però dimenticare per cena un buon bicchiere dell’amato vino rosso.

Ripercorrere la sua vita è un tuffo straordinario nella storia: nata subito dopo la I Guerra Mondiale nel 1921, passando per una giovane età in cui invece il II Conflitto Mondiale prende il via. Transitata per gli anni ’60 della migrazione, nella rivoluzione culturale e musicale degli anni ’70, fino al boom economico ’80 – ’90; infine l’ultimo ventennio all’insegna della sfrenata tecnologia.

E solo ricordando alcuni degli eventi caratteristici del secolo precedente si può comprendere l’importanza dei suoi 100 anni. Auguri nonna Mimina, una meravigliosa “biblioteca vivente” al passo con la storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *