La luna ci guardava di Arnesano

L’artista salentino sorprende il suo pubblico con un originale videoclip e un sound coinvolgente.

a cura di Alessio Peluso

Reso noto in Piazza Nazario Sauro a Porto Cesareo, durante il celebre Festival culturale, Alto Riconoscimento “Virtù e Conoscenza“, l’inedito da solista dell’artista con radici salentine, Francesco Arnesano, in “La luna ci guardava“.

La registrazione avvenuta presso Auditoria Recording Studio di Como, con la produzione di Antonio (Aki) Chindamo per l’Etichetta DischiPop, può essere ascoltata su Spotify, Deezer e altre piattaforme online.

Ad occuparsi dell’originale videoclip, con la partecipazione degli alunni del “Bachelet” di Copertino, la regista Ginevra Venanzi; assieme a lei Edoardo Winspeare, ad una settimana di distanza dall’uscita in anteprima su Youtube, gradita dagli ascoltatori. La scenografia verte intorno ad una ragazzina innamorata di Matteo, compagno di classe, il quale la ignora, poiché interessato ad un’altra. A distanza di 50 anni lei è ancora inebriata da Matteo: lo pensa e lo sogna sempre al suo fianco. A fare da cornice anche la spiaggetta nota come “La Triglia” a Porto Cesareo.

La luna ci guardava: conosciamo meglio il violinista Francesco Arnesano.

Comincia lo studio del violino all’età di 5 anni sotto la guida della M° Maria Lamonaca del Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari. Dopo alcuni anni, si trasferisce al Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, dove si laurea in violino con il massimo dei voti sotto la guida del M° Marcello Baldassarre. Attualmente frequenta il Corso di Specializzazione in Musica elettronica ed elettroacustica, sempre presso il Conservatorio di Lecce.

Aveva appena 14 anni quando ha fatto il suo primo concerto: con lui, il compianto padre della pizzica salentina Uccio Aloisi. Ad oggi si è esibito come violinista e cantante in circa 500 concerti. Ricordiamo gli Evo, I Calanti, Turritopsis, Talitakum, Euphonic, Stella Grande, Kalurya, Kalispera, FabbricaFolk, Vento del Sud, I Briganti di Terra d’Otranto.

Inoltre ha partecipato come violinista in concerti di musica da camera: Orchestra sinfonica del Conservatorio Tito Schipa di Lecce; Orchestra da camera del Dipartimento d’Archi Tito Schipa di Lecce; Orchestra Accademia dei Serenati; formazioni cameristiche in duo, trio e quartetto d’archi.

Più volte in evidenza, insieme al suo gruppo, alle telecamere di RAI1 (due volte Linea Blu), RAI2 (Sereno variabile), RAI3 Lazio (TGR) e televisioni private. Con la band pop/rock “Euphonic” ha vinto il Premio Barocco band ed ha suonato alla serata dell’annesso evento. Sempre con la medesima formazione ha realizzato la colonna sonora del film – documentario “Virtù e Conoscenza”. È cantante e violinista della formazione folk/rock EVÒ con la quale ha pubblicato il suo primo album.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.